Accessories

Quando si parla di illuminazione molto spesso si sottovaluta l’importanza di un portalampada.

Il portalampada altro non è che un dispositivo di connessione che unisce il lampadario alla rete elettrica.

Ne esistono differenti tipologie in base all’attacco, alla tensione e alla corrente nominali e alla temperatura di esercizio. I portalampada disponibili sul mercato si differenziano in genere per il tipo di aggancio offerto che può essere quello della lampada, quello al corpo, il sistema ad incollaggio, ad avvitamento o a scatto.

Il portalampadina impiegato per l’illuminazione degli edifici è in genere standard, adatto quindi alla quasi totalità delle lampadine a disposizione sul mercato.

I portalampada in ceramica vengono prediletti per la loro migliore resistenza alle alte temperature, ma sono disponibili anche in plastica o in metallo.

Portalampada: che cos’è e come sceglierlo

I portalampada possono essere il supporto per una singola lampadina oppure essere realizzati a due o più attacchi quando sono necessarie più fonti di illuminazione in una stessa stanza o serve una direzionalità specifica del fascio di luce verso più punti.

E’ possibile anche scegliere dei portalampada crespuscolari da installare per esempio all’interno di vetrine o all’esterno di un’abitazione che possono essere programmati in base al tramonto e al sorgere del sole, ottimizzando così i costi dell’energia elettrica pur garantendo una corretta illuminazione dello spazio.

Il portalampada può essere sia in toni standard come il bianco o il nero, che colorato nelle tonalità che più si preferiscono essendo realizzato in materiali facilmente disponibili anche colorati come  plastica, metallo e ceramica.

A seconda del tipo di lampadari che si vogliono installare in un’abitazione o in uno spazio professionale si possono scegliere portalampada standard a basso costo o modelli più preziosi. In genere i lampadari tradizionali, siano essi a sospensione o plafoniere, dispongono di un proprio portalampada interno da collegare ai fili elettrici presenti che va a sostituire il classico portalampada economico che viene lasciato dall’elettricista.

I portalampada sono tra gli accessori di illuminotecnica più comuni e hanno un costo praticamente irrisorio, si parte da 0,30 euro circa per un modello base e si arriva a circa 12,00 – 15,00 euro per quelli più elaborati e costosi.

I portalampada sono dispositivi economici, ma che scelti tra i modelli più particolari, possono sostituire un lampadario in alcune stanze. Per esempio scegliendo un modello di portalampada colorato possiamo facilmente creare una fonte di illuminazione che sia anche d’arredo abbinando un portalampada ad un cavo rivestito in tessuto o in altri materiali, lasciando la lampadina come unico elemento d’illuminazione di una stanza.

 

ALTRI PRODOTTI: